La didattica sportiva che valorizza la corporeità
e spalanca il cuore alle relazioni umane.

CORPO, CUORE, RAGIONE.

Oggi più che mai crescere vuol dire imparare il perché delle cose, capire il senso ultimo di ciò che ci circonda.
Per non temere il futuro.

All’IMIBERG da sempre lavoriamo per questo: per promuovere lo sviluppo di personalità mature, accompagnando e sostenendo la crescita e la piena realizzazione della persona in tutte le sue dimensioni costitutive. E affianchiamo e incoraggiamo la famiglia ad impegnarsi in questo senso.

Per questo l’esperienza didattica di oltre vent’anni ci ha permesso di raggiungere una scelta educativa essenziale: valorizzare ogni bambino, ogni ragazzo, attraverso la valorizzazione della corporeità, come dimensione di identità da spalancare, per sviluppare appieno lo spirito e aprire la mente.

Daniele, I Liceo

Sabrina, Docente Inglese Primaria
Sergio, Docente Scienze Motorie Liceo

Sportiamo è la sintesi di una didattica innovativa adottata in ogni livello scolastico che, partendo dall’osservazione e dalla valorizzazione delle attitudini motorie, del gioco e sportive di ciascun allievo, sostiene e sviluppa doni e talenti attraverso una passione condivisa per educare tutta la persona.

Una nuova didattica sportiva che abilita ogni studente, dal più piccolo al più grande, ad imparare oltre l’aula: facciamo in modo che il percorso scolastico accresca la passione, la dedizione e l’allenamento per sviluppare il proprio potenziale e superare gli ostacoli comuni della crescita, in modo che sia più felice il cuore, più ampio il sorriso e più vere le relazioni umane.

Perché l’IMIBERG è un percorso educativo e scolastico dove non prepariamo semplicemente gli studenti per l’Università. Li prepariamo per la vita.

TITOLO RELAZIONE CON ASSOCIAZIONI SPORTIVE TERRITORIO

Si meliora dies, ut vina, poemata reddit, scire velim, chartis pretium quotus arroget annusve (0100) or abhinc annos centum qui decidit, inter perfectos veteresque referri debet an inter vilis (0200) Excludat iurgia finis, Est vetus atque probus, centum qui perficit annos. Quid, qui deperiit (0300) uno mense vel anno, inter quos referendus erit? Veteresne poetas, an quos et presens et poste (0400) spuat aetas? Iste quidem veteres inter ponetur honeste, quive mense brevi vel toto est iunior (0500) anno. Utor permisso, caudaeque pilos ut equinae paulatim vello unum, demo etiam unum, cadats (0600) elusus ratione ruentis acervi, qui redit in fastos et virtutem aestimat annis miraturque nil (0700) quod Libitina sacravit.

IMIBERG

Scuola IMIBERG
Via S. Lucia 14
Bergamo

SCUOLE IMIBERG
Via Santa Lucia, 14 – 24128 BERGAMO
Tel. 035 230250 – Fax 035 231471 – segreteria@imiberg.it